SterilSafe

Le CAPPE DI SICUREZZA MICROBIOLOGICA STERIL STERILSAFE - CLASSE II A vengono utilizzate in tutte quelle situazioni in cui si rende necessario proteggere l’operatore e l’ambiente da effetti dannosi provenienti dalla diffusione incontrollata di contaminanti aeroportati e, in egual misura, far sì che nessuna interferenza ambientale di natura microbiologica possa pregiudicare il prodotto durante la sua manipolazione.

Vengono normalmente utilizzate nei laboratori di Microbiologia, Virologia, Ematologia, Colture cellulari. Trova un sempre crescente impiego in innovativi campi di ricerca e in particolare per la manipolazione di:

• DNA ricombinante

• Virus oncogeni

• Patogeni

Per quanto concerne il corretto utilizzo e la corretta applicazione delle apparecchiature oggetto della presente scheda tecnica si deve far riferimento alle normative vigenti nei relativi paesi d’utilizzo. Per quanto riguarda l’Italia, il D.L. 81/08 riporta la classificazione degli agenti biologici (titolo X, art. 268 e relativo allegato XLVI) e tratta specificatamente l’argomento sulle misure di contenimento e sui relativi livelli, in base alla natura delle attività previste e dall’agente biologico in esame nella valutazione del rischio. Secondo la legislazione citata la cabina di sicurezza è considerata una barriera di protezione primaria.





Le cabine della serie STERILSAFE prodotte da ALS si definiscono:

- BIOHAZARD in quanto riescono a soddisfare le prestazioni descritte 

- Di Classe II in quanto dotate di parziale apertura frontale di lavoro atta a consentire l’aspirazione del 30% dell’aria totale in gioco ad una velocità minima di 0,4 m/s e da un sistema di ricircolo del restante 70% che viene inviata sulla zona di lavoro in flusso laminare ad una velocità media di 0.4 m/s (come definito dalle norme EN 12469).

- Di Tipo A1, secondo le normative NSF 49 (U.S.A.), in quanto sono utilizzabili in condizioni di sicurezza anche reimmettendo in ambiente la quota d’aria espulsa proveniente dalla barriera frontale.

- Di Tipo A2 in quanto, secondo le normative NSF 49 (U.S.A.), si può canalizzare verso l’esterno del locale d’uso la quota d’aria in espulsione

Protezione dell’operatore: L’indice di contenimento, valutato sulla totale superficie della zona di aspirazione frontale, è pari o minore a 5 CFU per in test di non turbolenza o APF uguale o maggiore di 1x105 in accordo alla norma EN12469.

Protezione del prodotto: Pulizia dell’aria nella zona di lavoro superiore alla classe ISO 5 secondo la ISO/EN 14644-1 (Classe 100/M3.5 secondo F.S. 209E) per particelle da 0,3 e 0,5 mm. Test in accordo a EN12469 per protezione prodotto: Uguale o minore a 5 CFU Test in accordo a EN12469 per contaminazione crociata: Uguale o minore a 2 CFU

Protezione dell’ambiente: Si attua mediante filtrazione della quota d’aria espulsa, effettuata con filtri HEPA H14 secondo EN 1822 con efficienza 99.995% MPPS (equivalente al 99,999% su particelle da 0,3 mm al test DOP/DOS)

Certificazione Le cappe della serie STERILSAFE, nei soli modelli 48 (120cm) e 72 (180) sono certificate da TUV secondo EN 12469:2000. Le cappe modello 36 (90cm) e 60 (150cm) sono progettate e costruite in conformità con la stessa norma EN 12469:2000, ma non sono certificate.

DESCRIZIONE

  •  Superfici interne della zona di lavoro e vasca raccolta liquidi ad angoli arrotondatie raccordati, in acciaio inossidabile AISI 304L
  • Piano di lavoro in acciaio inossidabile AISI 316 a settori rimovibili e autoclavabili in versione FORATA (di serie) o CIECA (a richiesta, senza sovrapprezzo)
  •  Pareti laterali in cristallo temperato di sicurezza
  • Schermo Frontale trasparente azionato elettricamente
  • Illuminazione del piano di lavoro ad alta intensità (minimo 1100lux)
  • Struttura portante in lamiera d’acciaio verniciata a polveri, resistente ai più comuni disinfettanti industriali
  •  Sistema di ventilazione realizzatomediante n°2 ventilatori di tipo centrifugo, uno dei quali dedicato al flusso d’aria unidirezionale che investe la zona di lavoro, in ragione del 70% dell’aria in gioco; l’altro dedicato alla quota d’aria espulsa, pari al 30%. Nell’eventualità di malfunzionamento di un ventilatore, l’altro è in grado di garantire, nella fase d’emergenza, l’efficienza di protezione della barriera frontale
  • Filtrazione dell’aria in ricircolo ed espulsione effettuata con filtri HEPA H14, secondo le EN 1822 in accordo alla norma EN 1822 (con efficienza 99.995% MPPS)

 


Versioni

Cod.
Descrizione
 

14500

STERILSAFE 36

14501

STERILSAFE 48

14502

STERILSAFE 60

14503

STERILSAFE 72